La Procura di Trento sta indagando su un episodio di malasanità. Dopo un’analisi che segnalava la presenza di un carcinoma, è stata asportata la prostata ad un uomo di sessanta anni. Era dicembre del 2012 e l’uomo che oggi denuncia il fatto si era recato presso l’ospedale Santa Chiara di Trento per sottoporsi ad uno screening di routine per la prevenzione dei tumori. L’operazione si svolge senza problemi, ma il successivo esame istologico tuttavia verifica che si trattava solo di una ciste. L’asportazione della ghiandola, dunque, non era necessaria. E’ probabile che all’origine dell’errore vi sia stato uno scambio delle cartelle. Oltre alla Procura che ha avviato l’inchiesta contro ignoti, l’Azienda sanitaria locale ha disposto un’indagine interna all’ospedale Santa Chiara. fonte fanpage.it


Be Sociable, Share!


Articoli correlati: